L'azienda

EMERALD LINE - LA STORIA

Operativa dal 1995 come Officina farmaceutica omeopatica e dal 2002 solamente come laboratorio per la produzione di fitoterapici e oligoelementi, la società Emerald Line srl commercializza in tutta Italia farmaci omeopatici, prodotti fitoterapici e oligoelementi tramite il distributore esclusivo:

NATURA OMNIA - via della Cooperazione 7/a 45030 BORSEA (RO) Tel . 0425 471173 Fax 1425 934847 e-mail: info@naturaomnia.it, sito: www.naturaomnia.it

Occupa una decina di dipendenti, di cui tre laureati.

Atualmente la commercializzzione dei complessi Omeopatici formulati al proprio interno seguendo gli insegnamenti del Dott. Henri M. Lernout ed elaborati dal Dott. Patrick Tardieu è sospesa causa gli ingenti costi richiesti per ottente la registrazione presso l'AIFA, obbligatoria a partire da Gennaio 2019

Inoltre produce e commercializza Tinture Madri, Macerati Glicerici, Oligoelementi e alcuni complessi fitoterapici; commercializza una vasta gamma di oli essenziali (LINAROM) ed effettua produzioni conto terzi di alimenti, integratori alimentari e prodotti fitoterapici.

Il laboratorio di produzione, di proprietà dell'azienda, si estende su una superficie di 500 mq.

Il listino Emerald Line comprende le seguenti linee: Fitoterapia Rinnovata (TM, flaconi da 50 ml con contagocce); Meristemoterapia (MG, flaconi da 50 ml con contagocce); Oligoterapia (Oligoline, in fiale da 3 ml con cannuccia o in flacone da 100 ml); Aromaterapia (Linarom, gocce da 10 ml; Linarsol per aerosol da 10 ml) più alcuni interessanti prodotti non facwenti parte di una linea.

 

La linea dello smeraldo

tratto da Medicina Naturale- settembre 1999- Pippo Zappulla.

A colloquio con il dottor Gabriele Sempio, amministratore e direttore tecnico di Emerald Line

"Sono originario di un'intera famiglia di farmacisti. Due dei miei nonni erano infatti farmacisti, papà e mamma anch'essi farmacisti; la famiglia inoltre riunisce ancora altri quattro zii farmacisti, oltre a mia sorella che gestisce la farmacia di mio padre e a due cugini rispettivamente titolari di altre due farmacie".

Dottor Sempio, immagino che con tanti farmacisti in famiglia, anche lei avrà conseguito la laurea in farmacia....

No, io mi sono laureato, invece, in chimica. E questo perché, attorno agli anni Cinquanta, mio padre aveva avuto l'idea di assicurarsi la proprietà di un laboratorio farmaceutico. Così, quando è venuto per me il momento di scegliere la facoltà universitaria, ho deciso di lasciare ai miei fratelli la conduzione della farmacia paterna, per dedicare le mie energie alla produzione farmaceutica. Poi, per una serie di vicissitudini che le risparmio, questa esperienza ha avuto termine, e per un certo periodo anch'io ho frequentato la farmacia di famiglia, a Cassano Magnago.

E qui nasce, mi pare, l'interesse per l'omeopatia.

Infatti. Cominciavano ad arrivare in farmacia delle richieste in tal senso, e quindi mio padre e mia madre hanno iniziato a interessarsi di omeopatia; così, pian piano, la farmacia, a partire dagli anni Ottanta, ha acquistato, per così dire, una certa specializzazione in omeopatia, tanto da farsi un certo nome e da richiamare persone da tutto il circondario e addirittura da Milano.

Dopodiché?

Nel frattempo io avevo smesso del tutto la produzione farmaceutica, e condividendo appieno l'interesse per l'omeopatia che veniva sviluppandosi nella farmacia di famiglia, ho acquistato il capannone in cui ci troviamo in questo momento, per farne un'officina farmaceutica omeopatica. Nel 1994 abbiamo avuto l'ispezione ministeriale, e nel 1995 abbiamo iniziato a produrre.

Qual é l'aspetto dell'attività aziendale che lei considera primario: la produzione, la commercializzazione, la formulazione di nuovi complessi? Qual é in sostanza la caratteristica specifica di Emerald Line?

Innanzi tutto vorrei sottolineare un particolare che non è di poco conto, almeno a mio modo di vedere, e cioè la località che è stata scelta per il laboratorio. Come può osservare lei stesso, il nostro stabilimento è immerso nel verde ed è circondato da una barriera di alberi, tanto che da qui non si scorge nessuna abitazione; un posto ideale per collocarvi un laboratorio per la produzione di rimedi omeopatici! Un altro aspetto cui siamo molto legati, è quello della raccolta diretta di alcune delle piante che utilizziamo per le preparazioni, seguendo i ritmi dell'agricoltura biodinamica, in alcune valli dell'Alta Italia. In ogni caso, per rispondere alla sua domanda, noi siamo interessati principalmente all'attività produttiva, di cui seguiamo scrupolosamente i processi, per garantire una qualità ineccepibile. Siamo anche attenti allo studio di metodiche innovative per migliorare i nostri standard e allo sviluppo di nuovi prodotti in sintonia con la filosofia aziendale.

Lei ha appena parlato di raccolta di piante spontanee; ciò vale per tutta la produzione delle tinture Madri, e quindi per tutte le materie prime?

Raccogliamo una settantina di specie diverse di essenze che utilizziamo per le Tinture Madri, e una ventina per i Macerati Glicerici. Per gli altri ceppi si affidiamo a ditte specializzate, soprattutto estere, che ci garantiscono un elevato standard di qualità, che prevedono analisi come l'HPLC, per stabilire la concentrazione in principi attivi della pianta ecc.

Lei è, per formazione, un chimico. Le chiedo: ha dovuto riconvertire la sua preparazione per adattarla ai processi produttivi richiesti dal rimedio omeopatico?

No, assolutamente. Al contrario, la mia preparazione mi permette di garantire che, pur seguendo una via tutta propria, la lavorazione del prodotto omeopatico risponda ai requisiti di qualità così come sono richiesti per un farmaco qualsiasi.

Veniamo allora al listino, e più particolarmente ai complessi. Ce n'è qualcuno in particolare di cui possiamo descrivere le caratteristiche?

Un prodotto che mi sento di suggerire, vista anche la stagione che stiamo per affrontare, è Corthy in fiale da 2 ml. Esiste anche nella versione pediatrica da 30 ml con misurino, appositamente studiata per i bambini, in quanto priva di alcol, e contiene Cortex Surrenal 4CH, Cuprum Gluconicum 8DH, Echinacea Angustifolia 3DH, Phopshorus 5CH, Silybum Marianum 3DH, Thymuline 9CH.

Con uno schema posologico che prevede, per i bambini di età inferiore ai due anni, mezzo misurino al giorno o a giorni alterni, mentre per i bambini di età superiore ai due anni un misurino al giorno o a giorni alterni. a questo prodotto noi associamo anche, come avviene per tutti i nostri complessi, altri elementi; in questo caso, Plix 12 (20 gocce alla mattina), oltre a indicazioni per la dieta che includono la ricerca dei seguenti cibi: sedano, cicoria, crescione, prezzemolo, pomodori, pollini, albicocca, mela cotogna, lamponi, arancia, pompelmo, rabarbaro.

Un altro prodotto indicato per il periodo invernale?

Gli oligoelementi, uno dei prodotti con i quali abbiamo iniziato la nostra attività. Per l'inverno sicuramente Manganese+Rame, e soprattutto Rame+Oro+Argento, della gamma Oligoline. I nostri oligoelementi (in fiale da 3 ml e in gocce da 100 ml) sono realizzati secondo le formule della scuola francese dell'Oligoterapia catalitica, una bioterapia indipendente dall'omeopatia, facile da utilizzare e da consigliare. Per l'inverno, i litoterapici come Calcopirite aurifera D8 e Bornite D8, ma anche prodotti come Belladonna 1 e Pulsatilla 2 vanno molto bene.

Vediamo questi ultimi nel dettaglio.

Belladonna 1, in granuli, contiene Apis 20CH, Arsenicum Album 5CH, Belladonna 4CH, Mercurius Corrosivus 5CH, Phytolacca 5CH ed è consigliato alla posologia di 3 granuli, 5/6 volte al giorno, per 2 o 3 giorni. Può essere associato con Agrimonia Eupatoria TM (50 gocce mattina e sera), Ribes Nigrum MG 1D, Rosa Canina MG 1D, oltre che con l'oligoelemento Cu Oligoline, il complesso Corthy, e con le indicazioni per la dieta che prevedono la ricerca di sedano, cavolo, broccoli, rapa, frutti di bosco e fico. Pulsatilla 2, in granuli e gocce, è composto da Arsenicum Album 9CH, Belladonna 4CH/9CH/25CH, Mercurius Corrosivus 5CH, Pulsatilla 5CH/7CH/9CH, ed è indicato alla posologia di 3 granuli o 15 gocce, 4/5 volte al giorno per 3 o 4 giorni. In associazione, si può usare Ferrum Phosphoricum 7CH, Rosa Canina MG 1D, Abies Pectinata MG 1D, e i complessi Corthy e Plix 12.

Dottor Sempio, una domanda provocatoria: perché preferire una Belladonna Emerald Line a un'altra esistente in commercio? La sua ha qualcosa in più?

La domanda è provocatoria, e la risposta, almeno in questi termini, non avrebbe senso. Io sono soltanto in grado di garantire la qualità del prodotto Emerald Line.

Le dirò di più: utilizziamo un sistema originale di impregnazione, per cui siamo sicuri che su ottanta granuli, ottanta sono stati impregnati in maniera identica. Ciò vale anche per il piccolissimo lotto, o per il singolo tubo estemporaneo, per il quale siamo in grado di garantire la stessa identica impregnazione per tutti granuli.

Quali le prospettive per il futuro? Continuerete sulla strada intrapresa, o sposterete il vostro interesse anche in altri campi?

Il nostro interesse resta quello dell'omeopatia e credo che nel prossimo futuro impiegheremo tutte le nostre energie in questa direzione, con l'intento di farci conoscere e affermarci sempre di più sul mercato italiano. Le premesse sono buone, e lo dimostra anche il fatto che dal 1995 a oggi, il nostro fatturato si è costantemente raddoppiato anno dopo anno.